Viaggio nel mito di Solferino

SOLFERINO Anche quest’anno per i volontari CRI di Galliate si è rinnovato l’appuntamento con la storia di un mito:

a Solferino, nel Mantovano, si è infatti tenuto nello scorso week end il tradizionale raduno di crocerossini provenienti da ogni parte del Mondo, per celebrare la meravigliosa idea di Henry Dunant, padre ispiratore della Croce Rossa Internazionale. In quei luoghi 159 anni fa (1859) imperversavano i combattimenti della Guerra di Indipendenza e lo svizzero Henry Dunant, mosso da un impulso profondo di umanità e di solidarietà, decise di organizzare i soccorsi in favore di tutti i feriti, senza distinzione di schieramento né di nazionalità, dando così  i natali al Movimento Internazionale di Croce Rossa, con i suoi 7 principi fondamentali e milioni di volontari attivi in tutto il Mondo.

Un evento sempre molto sentito a cui anche un manipolo di volontari galliatesi ha partecipato, dunque, unendosi alle migliaia di colleghi sopraggiunti anche da molto lontano per vivere in prima persona una straordinaria esperienza collettiva che ha toccato l’apice, come sempre, con la tradizionale fiaccolata da Solferino a Castiglione delle Stiviere.

Il pensiero di Walter racconta il carico emotivo della giornata:

 

“E poi ci sono quelle esperienze che vorresti non finissero mai, persone fantastiche che ti fanno crescere e che porterai nel cuore”.

Ecco come noi ricordiamo questa esperienza che ha portato il comitato CRI di Galliate ancora una volta nella culla in cui tutto è nato. Una Solferino piena di ricordi, emozioni ed incontri.

Ovunque per chiunque.. Anche insieme al nostro Presidente Nazionale!

Grazie Solferino!

Una festa impreziosita dalla partecipazione di numerose autorità locali ed internazionali, nonché di Francesco Rocca, Presidente della Croce Rossa Italiana e della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, con cui i nostri ragazzi hanno potuto condividere un “selfie” davvero prestigioso.

Non sono mancati momenti di commozione e di riflessione, con il ricordo dei volontari scomparsi in servizio e con la celebrazione dei principi fondamentali del Movimento che oggi, come allora, ispirano i volontari, ogni giorno e su ogni campo: Umanità, Imparzialità, Neutralità, Indipendenza, Volontariato, Unità ed Universalità.

Sul sito CRI il report dell’evento: https://www.cri.it/24-06-2018-a-solferino-migliaia-di-fiaccole-tra-entusiasmo-e-memoria-rocca-il-grido-tutti-fratelli-risuona-oggi-come-159-anni-fa